Home » Attendere è l’infinito del verbo amare
Aforismi

Attendere è l’infinito del verbo amare

L’immagine del ladro che arriva di notte, di cui Gesù si serve per stimolare l’atteggiamento della vigilanza, è significativa. Ognuno di noi, infatti, si sente legato alle cose che possiede ed è pronto a difenderle. Allo stesso modo dobbiamo saper attendere il Signore che viene, come chi cerca di custodire qualcosa a cui tiene in modo particolare e che non vuole farsi portare via.

In concreto, cosa significa essere vigilanti? Significa essere fedeli: fedeli alla missione che Dio ci ha affidato, fedeli nell’amore e nel servizio ai fratelli. Vigilare è rispondere alla vocazione, aderendo al rapporto con Dio e inondando tutta la realtà di questo rapporto, facendolo diventare l’unico tesoro della nostra esistenza. Ciò non può essere lo slancio di un momento, deve essere l’impegno di una vita

Articoli correlati

Fiducia in Dio

Giulia Pennaroli

Tutto viene dal Padre

Giulia Pennaroli

Giorno di vera festa

Giulia Pennaroli

Rispondi