Home » Dai a chi ti chiede
Aforismi

Dai a chi ti chiede

Il mio Dio morì giovane, perché era sincero. Lo uccisero perché lo tradiva la verità, che era nei suoi occhi. Ma il mio Dio morì senza odiare. Morì scusando più che perdonando. Il mio Dio ruppe con la vecchia morale del dente per dente, della vendetta meschina, per inaugurare la frontiera dell’amore e di una ‘violenza’ totalmente nuova. Il mio Dio, gettato nel solco, schiacciato sotto terra, tradito, abbandonato, incompreso, continuò ad amare. E comparve un frutto nuovo tra le mani: la Resurrezione. Per questo noi siamo tutti sulla via della Resurrezione

Articoli correlati

Prodigi

Alberto Coletto

Coerenza di vita

Giulia Pennaroli

Incontrarsi

Giulia Pennaroli

Rispondi